ALIMENTA L'AMORE

Alimenta l’Amore, una campagna promossa da Coop Lombardia, in collaborazione con alcuni comuni della Regione, che consiste in una raccolta permanente di cibo per cani e gatti presso i nostri negozi. Grazie al progetto, attivo dal 2014, abbiamo distribuito oltre 800mila pasti agli animali in difficoltà, tramite le associazioni animaliste che hanno aderito all’iniziativa. Un piccolo gesto che ci permette di aiutare concretamente chi ha bisogno. Alimenta l’Amore, attraverso svariate iniziative culturali promosse sul territorio, sta diventando anche un punto di riferimento per chi vuole promuovere una corretta relazione uomo-animale.

Scopri di più sul sito ufficiale di Coop Lombardia

2019 - quasi fratelli.JPG

​​​​​​​28 novembre ore 16:00 

CONFERENZA STAMPA

presentazione del Calendario 2019

Quasi Fratelli

​​​​​​​Urban Center Milano

Galleria Vittorio Emanuele II - Piazza del Duomo, 20123 Milano

Insieme a Silvia Amodio, Autrice di HumanDog, sono intevenuti: 

Roberta Guaineri Assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita | Comune di Milano 

Paola Fossati Garante Tutela Animali | Comune di Milano 

Alfredo De Bellis  Vice Presidente vicario Coop Lombardia

Maria Rita Parsi Psicoterapeuta e scrittrice, Presidente della Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino 

Bruno Bozzetto Regista

Guido Guerzoni Docente Università Bocconi Milano 

Rosita Celentano Scrittrice, attrice 

 

Saranno esposte 38 delle 170 fotografie realizzate da Silvia Amodio.

I 170 scatti, invece, saranno proiettati per tutta la durata della mostra e sono raccolti in un catalogo che, per chi non potesse venire all’inaugurazione, per può trovare presso il Book Shop del Castello Sforzesco.

BRUNO BOZZETTO

(Milano, 1938) ha realizzato tre lungometraggi in animazione: “West and Soda”, “Vip mio fratello superuomo”, “Allegro non Troppo”, e numerosissimi cortometraggi, ottenendo prestigiosi premi tra cui l’Orso d’Oro al festival di Berlino del 1990 per “Mister Tao” e la nomination all’Oscar nel 1991 con “Cavallette”.

Tra i riconoscimenti ricevuti, cinque premi alla carriera e una laurea Honoris Causa. In collaborazione con Piero Angela ha diretto un centinaio di cortometraggi di divulgazione scientifica. Il suo personaggio più famoso è il signor Rossi.

Dal 2000 si dedica anche ad animazioni in flash per Internet, riscuotendo grande successo. Oggi, con l’appoggio del nuovo studio di produzione “Studio Bozzetto & Co” con sede operativa a Milano, lavora a nuove serie per la televisione.

Bruno_Bozzetto_1_edited.jpg

SILVIA AMODIO

(Milano, 1968) si laurea in filosofia con una tesi sperimentale, svolta alle Hawaii, sulle competenze linguistiche dei delfini. Giornalista, fotografa e documentarista ha operato scelte espressive che coniugano etica ed estetica per affrontare temi complessi come la diffusione dell’Aids in Sudafrica, la pedofilia clericale, i bambini lavoratori in Perù, l’albinismo e la malnutrizione in Burkina Faso. È spesso ospite di convegni e trasmissioni televisive e radiofoniche.
Da cinque anni promuove HumanDog, un progetto itinerante che indaga la relazione tra cane e padrone da un punto di vista zoo antropologico. Nel mondo della fotografia d’autore si è affermata esponendo i suoi lavori in gallerie e spazi istituzionali in Italia, Stati Uniti, Francia, Inghilterra, Olanda.

Silvia Amodio_edited.jpg

GUIDO GUERZONI

(Novara, 1967) vive a Milano. È Adjunct Professor presso l’Università “Luigi Bocconi”. Da venticinque anni si occupa di management delle istituzioni culturali e delle industrie creative, cultural studies e progettazione museale.
Ha insegnato ad Harvard, Victoria & Albert Museum, University of California, Davis.
Dal 2007 al 2018 ha diretto il progetto del Museo M9 di Venezia. Ama tutti gli animali ai quali ha dedicato il saggio “Pets. Come gli animali domestici hanno invaso le nostre case e i nostri cuori” (ed. Feltrinelli).
Collabora con la Rai, con diverse altre testate radio televisive e con Il sole24ore, l’Espresso, Repubblica, La Stampa, Vogue, AD, FMR, Zero, Rolling Stone e il Giornale dell’Arte.

guerzoni1.jpg
 
 
 

Un Cuore Un Mondo 

Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo
Un Cuore, un Mondo

Un'Associazione italiana nata nel 1993 per volontà e iniziativa di genitori di bambini cardiopatici con la finalità di combattere le cardiopatie congenite e dare agli adolescenti la speranza di una vita bella e possibile, supportando l'Ospedale del Cuore G. Pasquinucci Fondazione G. Monasterio di Massa. L'Associazione "Un Cuore, Un Mondo" non ha fini di lucro ed il suo scopo, come si legge nello statuto, è promuovere e sostenere attività dirette ad aiutare i bambini affetti da cardiopatie in Italia e nel Mondo, segnatamente nei Paesi in via di sviluppo, mediante attività di accoglienza, assistenza sanitaria e beneficenza. In 17 anni di attività "Un Cuore, Un Mondo" ha sostenuto più di 2.500 bambini e realizzato 14 progetti in 12 paesi del mondo.

Ci sono state tante altre occasioni di solidarietà con questa Associazione fatta di persone di incredibile umanità, innata e immensa empatia: alla Versiliana, al Twiga Beach Club..ma non sono, purtroppo, mai abbastanza.

Il Porto del Cuore è stato uno straordinario evento di solidarietà a favore dell'OPA - Ospedale Pediatrico Apuano e sopratutto in aiuto ai bambnini cardiopatici, attraverso l'Associazione un Cuore, un Mondo".

L'evento è andato in onda integralmente, in differita su Rai Uno.